Lama danneggiata. Rimediare all'albero motore.


Da"MOTORI&MOTORI" parte teorica a"SISTEMI DI RIPARAZIONE E RIPRISTINO"
Motagarden
è lieta di presentarvi una nuova sezione del nostro sito, questa sezione offrirà informazioni pratiche, veloci, semplici, per il ripristino di attrezzature e di motori. Offrirà spunti tecnici interessanti, consigli e tecniche adeguate per la riparazione di tutto il parco macchine riguardante il giardinaggio.
Qui sotto troverete un indice per potere individure subito la parte a voi interessata.

A chi è destinata questa sezione, note sulla sicurezza:
la sezione "SYSTEMS REPAIR AND RECOVERY" tradotto in Italiano "Sistemi di riparazione e ripristino" è dedicata unicamente, seppur visibile a tutti, a meccanici esperti addestrati del settore, che desiderano conoscere metodi moderni ed efficaci per la riparazione di macchine o motori.
Bisogna inoltre fare scrupolosa attenzione: la benzina è estremamente infiammabile, in certe condizioni anche esplosiva. Per evitare il pericolo di ustioni o di gravi lesioni, o incendi, bisogna accertarsi di avere le competenze e le attrezzature necessarie per potere eseguire il lavoro in totale ed assoluta sicurezza.
Ripetiamo per essere certi che abbiate compreso:
-le informazioni qui descritte sono solo a scopo divulgativo e destinate a meccanici del settore.
-bisogna inoltre accertarsi di avere le competenze e le attrezzature necessarie per potere eseguire il lavoro in sicurezza.
-un lavoro di manutenzione non eseguito correttamente potrebbe originare condizioni malsicure e provocare danni anche molto gravi, è tuttavia impossibile prevedere tutti i rischi che possono presentarsi nell'operare su di una macchina o su di un motore, quindi solo un tecnico è in grado di decidere o meno una particolare operazione di manutenzione, se non siete un tecnico del settore non provate ad eseguire lavori di riparazine e portate la macchina in officina autorizzata.
-inoltre se ne declina ogni responsabilità per qualsiasi evento.


Indice generale
1.Sostituzione cinghia lame trattorino.
2.Ripristiniamo un carburatore a membrane.
3.Tagliando rasaerba e cambio cuscinetto frizione.
4.Riparazione di una ruota con Slime.
5.Come riparare un cambio a 3 marce.

6.Come estrarre un volano, estrattore fatto in casa per Voi.

7.Cuscinetti dei supporti lama rumorosi.
8.Supporto mozzo lama in alluminio rotto.
9.Manutenzione veloce motore ThorX.
10.Installazione di un motore NGP.
11.Riparare un cambio in alluminio.
12.Revisione di un motore due tempi.
13.Riparare avviamenti a fune.
14.Lama danneggiata. Rimediare all'albero motore.
15.Sostituire una testina a fili di nylon.
16.Manutenzione ordinaria di una motosega SOLO.


1.Lame di tosaerba, danneggiate, piegate, usurate,  come riconoscere il problema e rimediare.
Spesso durante il lavoro di tutti i giorni sul prato è probabile sottoporre la lama del proprio tosaerba ad un lavoro non indicato e non consigliato dal costruttore.
In molti casi, durante la stagione secca, un taglio dell'erba molto basso e frequente porta spesso ad un'usura notevole della paletta di raccolta fino alla sua completa scomparsa; questo perchè la maggiore quantità di polvere presente nel terreno funge da smeriglio asportando con efficacia l'acciaio del nostro utensile da taglio, la lama.  In questo caso il nostro tosaerba non sarà più in grado di eseguire una raccolta perfetta e saremo costretti a cambiare lama.
Per ovviare al problema, durante la stagione secca è consigliato, per non rovinare la lama, di impostare l'altezza di taglio in modo adeguato,  la polvere dovrà essere presente in quantità minima, perciò basterà alzare di una tacca il tosaerba.
Un altro problema frequente si presenta nei prati con erba alta, spesso durante i primi tagli di stagione o in luoghi dove non si è mai tagliato prima; il pericolo risiede nei finecorsa dei cancelli: piastre, pozzetti, irrigatori a scomparsa e sassi di varia natura nonchè legni caduti da vecchi alberi; tutti questi oggetti possono piegare la lama di acciaio del nostro tosaerba in un istante, rischiando poi di guastare l'albero motore ed il relativo supporto.
In caso di urto la lama, che ha una velocità periferica molto alta, si troverà nelle condizioni di fermarsi all'istante dovendo dissipare tutta la potenza impressa dal motore in soli pochi decimi di secondo; mentre l'albero motore che girava a 3000 giri al minuto si trova a doversi fermare senza potere prima rallentare.
Questa situazione provoca danni veramente gravi alle lame, supporti lama ed alberi motore che inevitabilmente si piegano e si rompono se costruiti di alluminio.
In questa breve descrizione vedremo alcuni semplici esempi di lame usurate da polvere e lavoro intenso, ed altre invece piegate da forti urti con robusti oggetti che di certo non erano esili fili d'erba.
Abbiamo anche creato una breve mini-guida illustrata su come utilizzare al meglio il kit per raddrizzare alberi motore. Strumento ideato per motori da tosaerba, grazie al kit infatti non si ha più bisogno di smontare l'albero dalla sua cassa e di lavorare a lungo.
Il kit funziona in modo semplice e veloce, di solito in poche ore di lavoro si possono portare a compimento con successo alcune riparazioni che prima necessitavano il cambio dell'interno albero motore.
Bisogna però imparare con un pò di esperienza quali alberi possono essere recuperati e quali invece no; utilizzando il kit per alberi motore si impara che non tutti i casi possono essere lavorati, gli alberi non sono tutti uguali, dipende dal fabbricante, dall'urto, dal cedimento del materiale e da come è avvenuta la rottura.

Tutto abbastanza semplice, sono casi ordinari, veramente molto semplici, un pò di attenzione nel ripristino ed il gioco è fatto. A questo punto, siamo passati ad intervenire velocemente e con poca spesa per il ripristino delle parti e alla loro sostituzione.

Su che tipo di macchina andrà bene la stessa operazione e la stessa procedura:
tutte le macchine a quattro tempi per il prato come tosaerba e rasaerba.

Cosa serve per ripristinare un motore da tosaerba:
un kit di chiavi a bussola
un set di chiavi fisse dal numero 8 fino al numero 13
un set di chiavi esagonali a bussola dal numero 8 fino al numero 13
una serie di giraviti di varie misure
un set di chiavi a brugola per le puleggie cinghia
un kit per raddrizzare alberi motore
sgrassatore universale
grasso universale
dell'olio motore di ricambio
aria compressa a sufficienza
Svitol o WD40 per dadi e viti arrugginite
un estrattore per togliere il supporto lama

Prime semplici operazioni:
come scritto abbiamo sostituito le lame usurate e piegate con delle nuove lame, acquistate come ricambio, mentre per l'albero motore Briggs&Stratton piegato abbiamo usato il kit per ripristinare alberi motore come descritto nella sequenza fotografica.
Ecco le varie fasi ed esempi...

Tipico caso di fine corsa di un cancello automatico, in caso di urto con una lama quest'ultima verrà piegata.
Questo caso è singolare ma frequente soprattutto se l'erba è molto alta, la parte sporgente in ferro è invisibile all'operatore.
Secondo caso: sassi decorativi, anche questi sono molto pericolosi se presi durante lo sfalcio dell'erba.
Terzo caso: piastre decorative ed irrigatori a scomparsa, durante un taglio dell'erba con una regolazione di taglio del proprio tosaerba molto bassa, è possibile urtare facilmente questi oggetti danneggiando la lama.






Tipico caso di FORTE usura della paletta di raccolta.
Se l'operatore taglia su prati con forte presenza di polvere o sabbia risulterà necessario isolare il problema a monte,  per prevenire l'usura eccessiva della lama sarà necessario tagliare e regolare il tosaerba in una posizione di taglio che permetta il minimo spostamento di terra e polvere. Tagliando in posizioni intermedie si potrà evitare l'usura eccessiva della lama determitato dallo smeriglio provocato dalle polveri.




Esistono molti esempi di usura o danno, vediamo alcuni esempi...
In questa foto si nota la prima lama con la paletta di raccolta fortemente usurata, ed una seconda lama che ha subito un colpo molto forte sul lato destro.


Lame usurate e piegate.

In questa foto si vede una lama vistosamente danneggiata. Questa lama presenta una forte usura della paletta di raccolta, in aggiunta si nota subito un alteriore danno provocato da un forte urto avuto con un fine corsa di un cancello.
Fortunatamente l'albero motore della macchina non si è danneggiato, lo slittamento del frizione o roto-stop in questo caso ha assorbito una parte dell'urto.



Un taglio troppo basso del prato, unito a sabbia, polvere ed erba secca.
Anche le lame delle migliori marche, costruite con un acciaio ad alta resistenza, in presenza di molta polvere e terra si usurano in modo vistoso, come in questa foto. La paletta di raccolta è mancante, il tosaerba in questo caso non raccoglie l'erba tagliata, si è costretti quindi a sostituire la lama.
Per evitare il problema nel breve periodo è consigliato alzare di una altezza o due il taglio del tosaerba in modo che durante lo sfalcio del prato quest'ultimo alzi meno polvere possibile, preservando cosi la lama.



Si deve sempre fare molta attenzione allo stato della lama del proprio tosaerba, prima di tagliare il giardino è consigliato controllare bene  la paletta di raccolta, il fissaggio al mozzo ed lo stato in generale in cui si trova; dato che esiste la remota possibilità che, durante il lavoro in giardino, frammenti di lama usurati possano essere proiettati da sotto il piatto di taglio sino all'esterno, rischiando di provocare danni o ferite ad alcuni anche in modo grave.
Ricordiamo che la velocità periferica della lama con albero motore a 3000giri minuto è molto alta, ed un pezzo di metallo, in caso di distacco, godrebbe di una spinta veramente grande e pericolosa.



Durante le manutenzioni in officina si consiglia oltre al controllo della lama, anche un controllo di tutte le parti che lavorano vicino o per essa.  Cinghie usurate, mozzi lenti e rovinati sono sicuramente da sostituire per garantire efficienza durante il lavoro e maggiore sicurezza per l'operatore.



Altro tipo di problema, se oltre alla lama piegata e da cambiare ci fosse anche un albero motore piegato ?
Il problema posto potrebbe essere risolto in due modi:
il primo cambiando l'intero albero a gomiti, aprendo il motore, pulendolo internamente e regolando valvole e giochi, oppure
il secondo modo potrebbe essere quello di usare una macchina, un kit per raddrizzare l'albero motore, con poche ore di lavoro si potrebbe riportare diritto il pezzo rovinato.
La macchina, o kit, per raddrizzare alberi motore funziona solo per rimediare ad alcuni tipi di urti e solo per motori da tosaerba standard; invece per motori con alberi particolari, dotati di attacchi motore non convenzionali di solito non funziona e non è possibile il suo utilizzo.
Nel nostro caso avevamo un vecchio motore B&S con albero da 22.2mm, attacco normale, albero motore piegato.



Abbiamo quindi tolto il motore dal telaio e in seguito siamo passati a posizionare il kit per raddrizzare alberi sul banco di lavoro.



Abbiamo bloccato il freno motore in posizione "open" per potere ruotare l'albero durante il lavoro.



Il kit per raddrizzare alberi motore è completo di tre boccole di acciaio fornite di diverse misure per potere essere calzate su differenti tipi di motori. Le boccole di acciaio servono a non rovinare l'albero durante le varie spinte al quale, questo, sarà sottoposto per essere allineato correttamente.



Strumento utile per ripristinare alberi motore ottenendo un buon risultato.



Il Kit per alberi è dotato di strumento di misura incorporato che migliora e velocizza il lavoro dell'operatore in officina.



Funziona in modo semplice, esiste una vite di appoggio sotto ed una di spinta sopra. Trovato il "punto di piega" per prima cosa si dovrà appoggiare la vite sotto, in seguito di comincerà ad avvitare la vite sopra; successivamente si controllerà l'effetto ottenuto ruotando l'albero ed osservando lo strumento di misura.
Si dovrà ripetere il ciclo più volte sino ad arrivare alla perfezione.



Utilizzando lo strumento è facile trovare il "punto di piega".



In alcuni casi il "punto di piega" si può spostare, quindi è meglio segnare gli spostamenti con dei riferimenti a pennarello.
In altri casi è possibile ottenere un ottimo allineamento eseguendo più cicli di controllo e tiraggio delle viti.
Serve molta pazienza ed esperienza, in genere però è un tipo di riparazione conveniente e relativamente semplice.







Ringraziandovi dell'attenzione, vi auguriamo buon lavoro.




Prossima pagina